Riunione telematica della CRUIPRO per proseguire la collaborazione in tempi di emergenza

 

 

Il pomeriggio di lunedì 30 marzo 2020 dalle ore 16 alle ore 17.30 si è tenuta una riunione telematica (la “prima” in assoluto di questo genere) dei Rettori e Presidi della CRUIPRO, convocata dal Comitato esecutivo della Conferenza, per un confronto e un aggiornamento sulla vita delle varie Istituzioni in questo periodo di emergenza sanitaria ed epidemiologica da COVID-19. All’incontro hanno preso parte anche mons. Vincenzo Zani, Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica, e p. Andrzej Wodka, Presidente dell’Agenzia della Santa Sede per la Valutazione e la Promozione della Qualità delle Università e Facoltà Ecclesiastiche. Dopo aver commentato brevemente insieme a mons. Zani l’applicazione della Nota emanata dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica il 12 marzo scorso a proposito degli esami e delle prove equivalenti, ampia è stata la condivisione sulla situazione attuale, sulle speranze e sulle preoccupazioni comuni, e sulle modalità di didattica a distanza e di interazione tra docenti e studenti che si sono messe subito in atto per far fronte all’emergenza, e di cui sarà importante raccogliere le esperienze e le “buone pratiche” in vista del futuro. Anche la disponibilità e la capacità di adattamento dei collaboratori del personale tecnico-amministrativo e bibliotecario nel continuare attraverso le modalità che sono attualmente possibili, a partire dallo smart-working, ad offrire il loro apporto per il buon funzionamento delle istituzioni della CRUIPRO, rappresenta un elemento molto prezioso.

Nel corso della riunione si è riconfermato che in vista della restante parte dell’anno accademico si continuerà ad attenersi con precisione alle indicazioni fornite via via dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica, in ottemperanza alle disposizioni emanate dalle autorità civili. L’attività accademica, sempre secondo le modalità che sono e saranno al momento consentite, prosegue dunque regolarmente, e tale è la previsione anche in vista dell’inizio del prossimo anno accademico 2020/2021. I Rettori e Presidi hanno inoltre voluto esprimere nuovamente la loro vicinanza e solidarietà a tutti coloro che sono stati maggiormente colpiti dal virus e dalle dolorose conseguenze del contagio, in profonda comunione con Papa Francesco e con tutta la Chiesa e la famiglia umana.

Al termine dell’incontro i partecipanti si sono scambiati, e insieme a loro essi giungono a tutte le comunità accademiche di riferimento, gli auguri più cordiali per le ormai vicine festività pasquali, aggiornandosi – in vista di una nuova riunione telematica di ulteriore interscambio – alla ultima decade del prossimo mese di aprile.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail